VENEZIA – Cresce la curva del contagio, molto meno quella delle terapie intesive. Su questa tendenza si è concentrato oggi il governatore Zaia, che punta tutto sullo screening con l’aiuto dei medici di base e anche dell’esercito. || Di fronte a una curva del contagio che cresce velocemente, cresce meno quella delle terapie intensive. Su questa tendenza si è concentrato oggi il governatore Zaia, che punta tutto sullo screening con l’aiuto dei medici di base e anche dell’esercito. Zaia resta in attesa anche del possibile nuovo Dpcm del Governo, chiedendo di non chiudere le palestre. Nessun coprifuoco in vista – né alcuna certificazione – per i veneti, almeno al momento. – Intervistati LUCA ZAIA (Presidente Regione Veneto), GIANPAOLO BOTTACIN (Assessore Protezione Civile Regione Veneto), MANUELA LANZARIN (Assessore Sanità Regione Veneto) (A cura di: Cristian Arboit)


videoid(indaPV44S-4)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria