PADOVA – Nuove telecamere per i cimiteri padovani che si preparano alle cerimonie tradizionali di Ognissanti || I cimiteri di Padova si preparano in vista delle celebrazioni di Ognissanti. Al cimitero maggiore è stato sistemato l’ingresso laterale alle cappelle per agevolare le entrate dei famigliari. Sono state confermate seppur in modalità ridotta le due cerimonie previste come da tradizione per il 2 novembre. Al mattino la deposizione di una corona d’alloro da parte dell’esercito e nel pomeriggio la messa del Vescovo, per questa occasione verranno poste sedie anche all’esterno del cimitero maggiore per consetire il distanziamento. Cancellata invece la processione. Garantito anche quest’anno il servizio di auto del comune per accompagnare i famigliari all’ingresso, ma con delle nuove disposizioni previste per contrastare l’emergenza covid.Intanto nei cimiteri padovani sono state istallate 44 nuove telecamere per aumentare la sicurezza soprattutto all’esterno nei parcheggi.In quest’ultimo anno sono stati molti i lavori di manutenzione dei cimiteri cittadini. Dal 2017 sono stati stanziati 645 mila euro per sistemazioni a questi si aggiungeranno a breve altri 126 mila euro, in particolare sono stati fatti lavori importanti per incrementare il numero degli ossari visto che le cremazioni sono aumentate del 65%. Oltre 4000 in un anno, un numero che purtroppo ha subito un’impennata nei mesi del lockdown quando a Padova arrivarono anche molte bare da Bergamo portate nei camion dell’esercito. – Intervistati FRANCESCA BENCIOLINI (Assessore ai Servizi Cimiteriali Comune di Padova) (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(dQtW4DQEXEo)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria