PADOVA – Operazione dei NAS di Firenze anche in provincia di Padova, sgominata una banda che vendeva vini contraffatti. Erano però solo dei tarocchi. || Anche se l’etichetta raccontava di un vino prestigioso come un Chianti o addirittura un Sassicaia la realtà era che dentro la bottiglia c’era un tarocco. Nuove frontiere della contraffazione scoperte grazie all’operazione “Geminus” coordinata dalla procura di Pistoia in collaborazione con i militari del NAS di Padova. Nelle province di Firenze, Prato e Padova, i militari del Nas,hanno eseguito quattro decreti di perquisizione nei confronti di tre indagati e di una società di import-export con sedi in Italia e in Cina. I tre perquisiti, cinesi, sono indagati, insieme ad altre quattro persone, per aver prodotto, imbottigliato e commercializzato, soprattutto all’estero, vino con false indicazioni relative a denominazioni di origine geografica garantita e tipica, utilizzando in etichetta marchi, segni distintivi e caratteristiche grafiche e tipografiche che indebitamente imitano marchi registrati e il design del packaging di vini pregiati prodotti in Toscana. (Servizio di Francesco Rataj)


videoid(pod_CG9moow)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria