PIOVE DI SACCO – Di nuovo a Piove di Sacco il marocchino quarantenne che a inizio gennaio devastò l’ufficio postale. Il deputato della Lega Alberto Stefani ha presentato un’interrogazione al ministro dell’interno Lamorgese. || Pretendeva il reddito di cittadinanza e aveva sfasciato le poste con danni per circa centomila euro. Era l’inizio di gennaio. Bloccato ed espulso dall’Italia, sarebbe tornato a girare per Piove di Sacco il quarantenne marocchino cui era stato revocato il permesso di soggiorno per il comportamento violento e per i numerosi abusi commessi. Un ritorno, denunciato dalla Lega, che attraverso il deputato padovano Alberto Stefani presenterà un’interrogazione al ministro dell’interno Luciana Lamorgese «per sapere come e perchè questo individuo – già giustamente espulso – sia tornato in paese (…) Cos’altro deve accadere prima di vederlo finalmente fuori dai nostri confini? I cittadini hanno paura. Chiedono tutela e sicurezza», conclude il parlamentare. (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(hJIOIV-NhPk)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria