BAONE – Un lupo o un animale predatore sui Colli Euganei. Pochi attimi e il cane della famiglia Sattin è sparito. E’ accaduto a Baone dove della piccola Gioia, sei anni e tanta energia, sono rimaste solo le tracce di sangue sparse sul terreno. || Ha portato fuori il cane la sera, è corso fuori, lo hanno sentito piangere e poi più visto. Non si dà pace Jessica Sattin per la sua piccola Gioia, un bastardino di sei anni, un cane di famiglia. Da giovedì scorso di lei sono rimaste solo queste tracce di sangue che adesso si stanno sbiadendo, segnate con le assicelle di legno da Jessica e dai suoi genitori. Si è lanciata nel buio la piccola Gioia, forse per proteggere l’altro cane di famiglia che ha 14 anni ed è vecchio e malfermo. Ad attenderla c’era di sicuro un predatore che ha azzannato l’animale e poi lo ha trascinato nel bosco e sul monte. Nonostante le ricerche la notte stessa e poi il giorno dopo, del cane nessuna traccia. Ad attaccarlo un lupo? Uno sciacallo dorato? Una presenza che inquieta chi vive nei Colli Euganei già devastati dalla presenza dei cinghiali che gli anziani non ricordano in questa zona. La famiglia Sattin ha chiamato il Parco Colli, ha sentito la Forestale. Jessica ha fatto tam tam sui social avvisando chi ha animali domestici. Solo da alcuni giorni la segnalazione è stata presa in considerazione e anche in queste ore i carabinieri della Forestale hanno eseguito dei sopralluoghi. «Siamo sotto choc e abbiamo paura, per noi e per gli animali domestici nostri e dei vicini», conclude Jessica Sattin che aggiunge: «Questo animale era a casa nostra, giovedì scorso. Se questo animale è affamato tanto da portare via un cane di otto chili di un minuto, può attaccare di nuovo. Vogliamo capire bene cosa è accaduto ed essere tutelati». – Intervistati JESSICA SATTIN (Proprietaria Gioia) (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(Vc7IPWU9VX8)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria