PADOVA – Una volta tanto, il Governo riceve il ringraziamento e l’apprezzamento di una categoria economica: quella dei florovivaisti padovani e veneti, salvati dalle restrizioni dell’ultimo DPCM. || Le stelle di natale e le piante invernali sono salve. Dopo il conto molto salato pagato dai florovivaisti padovani e veneti nella scorsa primavera, stavolta il via libera dell’ultimo DPCM alla vendita di piante in vaso e fiori durante tutta la settimana, festivi compresi, salva il settore che nel padovano ha una lunga tradizione non solo a Saonara, ma anche nella Bassa padovana. Lo sottolinea la Coldiretti che ringrazia il Governo.Secondo dati della coldiretti il comparto florovivaistico ha già pagato un conto da oltre 1miliardo e mezzo di euro e decine di migliaia di posti di lavoro a causa dell’emergenza Covid con i limiti a matrimoni, eventi e cerimonie. Ora finalmente una norma che darà ossigeno, anche alle storiche aziende padovane. – Intervistati CINZIA ALICARDO (Coldiretti Padova) (Servizio di Guido Barbato)


videoid(Jns-1__CV3k)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria