PADOVA – Sarà pronto nel 2022 il così detto Tubone anti pfas che permetterà alla bassa padovana di ricevere acqua pulite direttamente da Cologna Veneta… || Un tubo di 20 km, già ribattezzato tubone, per combattere i pfas. Questo il progetto che porterà acqua pulita nella Bassa Padovana. Un raccordo che partirà da Cologna Veneta e arriverà fino a Merlara e vedrà la luce nel 2022. Un investimento complessivo di 42 milioni di euro. Un cantiere importante per i cittadini e per gli agricoltori. Sempre in tema di grandi opere, sono inoltre in agenda due progetti da 20 milioni di euro ciascuno nei comprensori di Anguillara e Pozzonovo e Vighizzolo-Sant’Urbano. Si tratta di nuovi manufatti “anti-alluvione”, in grado di scaricare direttamente nel fiume Adige, in maniera sicura e rapida, le acque meteoriche in caso di forti nubifragi. La portata degli stessi è di 50-60 metri cubi d’acqua al secondo. – Intervistati MAURO BERTIN (Consorzio di Bonifica Adige Euganeo) (Servizio di Francesco Rataj)


videoid(DVJEblSpi5o)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria