PADOVA – Grande attesa per l’inizio della campagna vaccinale contro il covid anche all’istituto oncologico veneto. Le prime 20 dosi saranno somministrate domenica al personale che opera a Padova e Castelfranco || Giuseppina Bonavina la direttrice sanitaria dello Iov sarà tra i primi domenica 27 dicembre a vaccinarsi contro il covid. Le dosi del vaccino Pfizer destinate all’istituto oncologico veneto sono 20 e saranno somministrate ai primi 20 volontari dipendenti delle sedi di Padova e Castelfranco. “Vaccinarsi è fondamentale per raggiungere l’immunità di gregge e debellare il virus – dice Giuseppina Bonavina – Così com’è importante in questo periodo continuare ad osservare le misure di sicurezza, mascherina, lavaggi frequenti delle mani e soprattutto evitare troppi contatti”. In questo periodo lo Iov ha ulteriormente incrementato le prestazioni da remoto, raggiungendo grazie alla telemedicina 600 pazienti al mese. Le attività dell’istituto continuano e non si fermano nemmeno durante il periodo Natalizio. In questa seconda ondata si sono contagiati 35 operatori della sede di Padova e 10 della sede di Castelfranco. – Intervistati GIUSEPPINA BONAVINA (Direttore Sanitario Istituto Oncologico Veneto) (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(yJ3vdhqGucQ)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria