PADOVA – Nuove scosse di terremoto in Croazia dove continua anche in queste ore lo sciame sismico. Da Zagabria, il racconto del musicista padovano Luca Zulian. || «Questa mattina ci sono state altre tre scosse, alle 6,15 la prima. Non violente come ieri ma ci sono state». A parlare è Luca Zulian, musicista padovano, che fa la spola tra il Veneto e Zagabria dove vive la moglie di nazionalità croata. Luca Zulian era a Zagabria alle 12.19 di martedì, la moglie per strada fuori dall’ufficio per la pausa pranzo. «Non si stava in piedi», il suo racconto. Momenti di vita lunghissimi al termine dei quali ti senti un sopravvissuto. «In centro a Zagabria ci sono danni notevoli – continua Luca Zulian – crolli di case. Già a marzo c’era stata una scossa simile: danni su danni. Ciò che si stava sistemando è stato aggravato da questa ulteriore botta». E dopo la grande paura anche in Veneto, verso la Croazia è gara di solidarietà. Partiti nella notte 48 tende e sei container della protezione civile della regione. Al lavoro, oltre ai tecnici, i volontari del nucleo provinciale di Padova e dell’Ana con due autotreni e un autocarro. – Intervistati In collegamento telefonico LUCA ZULIAN (Musicista) (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(M3QjTvr6yG4)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria