TELENORDEST | Medianordest

BASSANO DEL GRAPPA | CIAO FABRIZIO, CIAO GUERRIERO!

12/01/2021 BASSANO DEL GRAPPA – Un grave lutto ha colpito Reteveneta. Se n’è andato questa mattina uno storico tecnico e operatore, Fabrizio Mingotto. Ci ha lasciato a soli 53 anni. || Sai Fabrizio, ho voluto mettere in sottofondo, mentre stavo scrivendo , il jazz di Aaron Goldberg, che amavamo entrambi e di cui avevamo parlato tante volte. Perché il jazz era uno dei tuoi grandi amori.Ci hai lasciato così, caro collega e amico. Fabrizio Mingotto, tecnico e operatore, da una ventina d’anni lavorava nella sede di Bassano di Reteventa. Se n’è andato a soli 53 anni, lasciando chiunque lo abbia conosciuto nel profondo dolore. Perché Fabrizio, il nostro Bicio, il nostro Fabriz, era una di quelle persone che non passano inosservate. Per la forza, per l’energia, per l’umiltà, per la passione, per la sorpresa e l’amore che metteva nelle cose che faceva. Tutti noi ricordiamo il suo sorriso, ma soprattutto la sua risata, contagiosa, che lasciva una scia di gioiosità mentre si allontanava. Amante della musica, che lo ha accompagnato sino all’ultimo e da cui lui stesso traeva la forza e l’energia per non arrendersi. Amante della corsa, della montagna, protagonista di numerosi trail che poi ci raccontava pieno d’orgoglio. Per lui una sfida continua, un continuo mettersi alla prova, testare le sue capacità e andare oltre. Tutti noi lo ricordiamo quando, dopo le riprese per i vari servizi tg, in pausa pranzo, si cambiava, infilava la sua tutina e via, in missioni per noi profani inimmaginabili, ma per lui…erano sciocchezze. Chilometri macinati sulle colline del bassanese in manciate di minuti che gli regalavano una gioia, una soddisfazione che poi faceva percepire a chi gli stava innanzi. Una parola sempre pronta per tutti. Un sorriso vero, sempre pronto per tutti. Un amore grande per la moglie, Manuela, e per il figlio Enrico. La capacità di fare spallucce alle stranezze e alle avversità della vita. L’attenzione a non ferire, mai, il prossimo.Hai lottato sino all’ultimo istante. Hai amato la vita sino all’ultimo istante. Il sole ti accoglie, caro Fabrizio, mentre raggiungi di corsa la vetta più alta, accompagnato dalla tua musica. Ciao, guerriero (Servizio di Redazione Medianordest)


videoid(iuX_434vBas)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria

Exit mobile version