TELENORDEST | Medianordest

CAMPOSAMPIERO | ABITI DA CERIMONIA: IL SETTORE E’ CROLLATO, SERVE L’AIUTO DEL GOVERNO

12/01/2021 CAMPOSAMPIERO – E’ un settore di nicchia e per questo trascurato anche dal governo. Parliamo dei negozi specializzati in abiti da cerimonia. A Camposampiero ne esiste uno aperto da decenni. Abbiamo raccolto la voce del titolare Silvano Ruffato. || «I matrimoni sono stati bloccati da febbraio dello scorso anno. Il problema è che si va avanti anche nel 2021: stiamo perdendo due anni di attività». A parlare è Silvano Ruffato, presidente di Confcommercio del Camposampierese, che gestisce con la figlia un negozio che vende abiti da cerimonia. Il Covid ha spento la festa, la possibilità per molte persone di sposarsi, di battezzare i figli. Un duro colpo per un settore che paga la specializzazione anche sul fronte ristori: «Trattandosi di una specializzazione – spiega Ruffato – è stata concepita come abbigliamento uomo in generale, ma noi abbiamo un’altra classificazione, un altro sistema». Gli atelier in Italia hanno perso nel 2020 tra il 70 e l’80% del fatturato. Di solito, l’atelier Ruffato vendeva 180 abiti da sposa in un anno, 170 da sposo. E vestiva familiari, testimoni, madrine e padrini. Feste solo rinviate si spera, perché la famiglia Ruffato, animata dallo spirito dell’imprenditoria veneta, ha tanta volontà di ripartire: «Le speranze le abbiamo, siamo molto ottimisti – conclude Ruffato – andremo senz’altro avanti. Abbiamo il bisogno che il governo ci dia un sostegno almeno per questo periodo, non vogliamo la carità, vogliamo un sostegno che ci aiuti a superare questo momento». – Intervistati SILVANO RUFFATO (Commerciante) (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(NPZku4HZn3Y)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria

Exit mobile version