21/01/2021 PADOVA – Sono ormai stabili da giorni i dati sui ricoveri negli ospedali di Padova. Diminuiscono i pazienti in tutti i reparti Covid. Intanto somministrata a ospiti e operatori della casa di riposo di Pontelongo la seconda dose del vaccino. || Segnali di ottimismo dai sanitari dell’azienda ospedaliera di Padova dove ormai da giorni sono in calo i ricoveri in tutti I reparti Covid a partire dalle terapie intensive, una situazione tale da far chiudere alcuni posti letto. «Abbiamo restituito la clinica medica V a reparto no covid– spiega Daniele Donato, direttore generale facente funzioni dell’Azienda Ospedaliera di Padova – quindi abbiamo riaperto i letti di medicina interna. Ieri abbiamo anche chiuso la terapia intensiva che avevamo al quarto piano del Policlinico». Cartina al tornasole della situazione, l’accesso di pazienti covid in pronto soccorso: «Eravamo a 70/80 chiamate al 118 al giorno adesso siamo a meno di quaranta. Abbiamo avuto anche una riduzione di accessi per covid al pronto soccorso, una tendenza che dura da dieci giorni», continua Daniele Donato. Ma i timori dei sanitari ci sono. I dati che arrivano dalle regioni vicine sono in controtendenza, per ora, rispetto al Veneto: «Non sappiamo se entreremo nella terza fase o se l’abbiamo superata – conclude Daniele Donato – e di conseguenza questa riduzione di pressione sull’ospedale sia un risultato definitivo o se la tendenza potrà invertirsi nei prossimi giorni». Non si deve quindi abbassare la guardia ma cercare di consolidare i risultati raggiunti. – Intervistati In collegamento telefonico DANIELE DONATO (Direttore Generale Facente Funzione Azienda Ospedaliera Padova) (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(Ls5WF1AMjg0)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria