26/01/2021 PADOVA – La città di Padova vuole aumentare la raccolta differenziata in città e da giugno estenderà il porta a porta anche alla parte est del quartiere arcella. Campagna di comunicazione online e più passaggi per svuotare i bidoni. Ecco tutte le novità || E’ lo step più grosso fatto in termini di quantità di utenze coinvolte – circa 10.300 – ovvero quasi 19 mila residenti. La raccolta porta a porta dei rifiuti arriva anche all’Arcella Est. Si partirà dal primo di giugno completando definitivamente il quartiere più popoloso di Padova. L’avvio della raccolta rifiuti a domicilio arriva con un anno di ritardo dovuto all’emergenza sanitaria che ha frenato la campagna di preparazione di cittadini. In questi mesi il comune e Acegas Aps Amga hanno elaborato un piano di comunicazione con i residenti che tiene conto della pandemia, da fine febbraio i cittadini dell’Arcella Est verranno coinvolti grazie a whatsapp e a internet in un programma di comunicazione a distanza. Ogni famiglia verrà dotata di 5 bidoni per le diverse tipologie di rifiuti e forti dell’esperienza avviata nella prima parte del quartiere il comune ha attuato delle modifiche nella raccolta.Ad ogni utente verrà anche consegnato un calendario. L’estensione del porta a porta vuole incrementare ulteriormente la percentuale di raccolta differenziata della città che già ha raggiunto ottimi livelli nel quartiere Arcella sfiorando il 74%.L’obiettivo dell’amministrazione comunale prima di chiudere il mandato nel 2022 è quella di estendere il porta a porta anche nel quartiere della Sacra Famiglia. – Intervistati CHIARA GALLANI (Assessore all’Ambiente del Comune di Padova), GIOVANNI PICCOLI (Resp. Servizi Ambientali AcegasApsAmga) (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(8pYAQjYjeCg)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria