10/02/2021 VENEZIA – Il presidente Zaia ha dato gli ultimi aggiornamenti sui colloqui che il Veneto sta portando avanti sul fronte vaccini || “Di certo un paio di interlocuzioni sono solide e oggi abbiamo altre tre realtà che propongono vaccini, due anche ieri”, fa il punto il presidente Zaia sui contatti che la regione sta portando avanti per l’approvvigionamento di vaccini, e da semplici colloqui nelle ultime ore si è fatto un ulteriore passo: “adesso il dottor Flor ha voluto concretizzare questa fase di interlocuzione con un’azienda chiedendo una formulazione dell’offerta scritta, ora vedremo che contratto arriverà poi si capirà. Il tutto, chiarisce Zaia, se avrà compimento sarà fatto nell’ossessivo rispetto delle norme,delle procedure e della legalità”Non solo il Veneto anche l’Emilia Romagna con il presidente Bonaccini si è detto pronto ad agire in autonomia: “se mai si concretizzasse, aggiunge Zaia, la quantità potrebbe interessare una o più regioni”. Il governatore poi si toglie qualche sassolino dalla scarpa rispondendo a chi ha parlato di una fuga in avanti della regione per i vaccini: “siamo senza vaccini, abbiamo I cittadini disperati che ci telefonano perche’ vogliono essere vaccinati, non va mai bene niente, è assurdo”. Su un confronto con il ministro Zaia spiega: ”Non c’è nessuna contrapposizione con il governo,al momento non c’è ancora stata un’interlocuzione con il ministero, le carte se non sono a posto non si precede di un millimetro” – Intervistati LUCA ZAIA (Presidente Regione Veneto) (Servizio di Francesca Bozza)


videoid(AB6OFLfflbc)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria