TELENORDEST | Medianordest

VO | ANTIVACCINISTI, LA RABBIA DEL PREFETTO

22/02/2021 VO – «Mi fa rabbia (…), servirebbero posizioni più drastiche». Parole dure anche se pronunciate con un tono pacato quelle dette dal prefetto di Padova durante la cerimonia pubblica a Vo’ parlando della manifestazione degli antivaccinisti in corso nelle stesse ore in provincia. || Un anno difficile che tutte le istituzioni hanno vissuto insieme e superato solo grazie ai cittadini e alla solidarietà. Pensa alle decisioni assunte nella sede dell’Ulss 6, poche ore dopo la diffusione della notizia dei primi casi di coronavirus in Veneto, un anno fa mentre a Vo’ si vive una cerimonia nel rigido rispetto delle regole il prefetto di Padova Renato Franceschelli e, con tono pacato, le sue parole si rivolgono a chi a Conselve negli stessi momenti sta facendo un presidio contro i vaccini: «Mi fa specie – ha detto il prefetto – e anche rabbia che in questo momento qualche chilometro qui in pianura c’è qualcuno che fa uno stand per spiegare perché non si vaccina. Ognuno di noi ha una coscienza e un obbligo di responsabilità verso se’ stesso e verso gli altri che con un po’ di rabbia dovrebbe farci pensare a qualche decisione un po’ più drastica quando si trovano delle posizioni stupidamente negazioniste. Per fortuna sono poche». Il piano vaccinale per la provincia di Padova può essere completato, non ha dubbi il prefetto: bastano i vaccini. Il suo sogno adesso è un sogno semplice condiviso da tutti noi, una pizza e un cinema da condivere con gli amici. – Intervistati RENATO FRANCESCHELLI (Prefetto di Padova) (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(1d1RgMJz_Cw)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria

Exit mobile version