02/03/2021 PADOVA – Vertice sulla sicurezza a bordo di tram e autobus cittadini, dopo i continui vandalismi ai mezzi e ai conducenti. In Prefettura, vertice tra Sindacati e Busitalia. I primi hanno chiesto l’impiego di vigilantes a bordo dei mezzi: l’azienda avrebbe risposto di no. || Vigilantes a bordo del tram e di alcune linee bus a rischio. E’ la richiesta che tutte le sigle sindacali degli autisti e conducenti hanno presentato all’amministratore delegato di Busitalia Franco Ettore Viola, durante un vertice in videoconferenza con il prefetto Renato Franceschelli e l’assessore alla sicurezza del Comune Diego Bonavina. Una richiesta motivata dal fatto che continuano con sempre più frequenza i vandalismi di ragazzi minorenni che attaccano verbalmente l’autista e bloccano la ripartenza del mezzo pubblico tirando le maniglie di emergenza. Busitalia intende perciò delegare la sicurezza sui suoi mezzi alle forze dell’ordine, ma non ci saranno presidi fissi lungo i percorsi del bus e del tram; si continuerà con il controllo del territorio e con le presenze di vigili urbani in divisa e in borghese sui mezzi. L’azienda ha promesso nuovi autobus più sicuri. ma non da subito.Sentiremo se le risposte ricevute avranno convinto i sindacati a revocare o meno lo sciopero del 6 marzo. – Intervistati RENATO FRANCESCHELLI (Prefetto di Padova) (Servizio di Guido Barbato)


videoid(NoccYf3zFYA)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria