03/03/2021 PADOVA – Si avvicina la data del 6 marzo, giornata mondiale dei giusti delle nazioni. Tutti, non solo quelli che salvarono gli ebrei dalla shoah. A Padova, c’è un grande giardino che li ricorda al mondo. || Si può sempre dire un sì o un no: e l’uomo che mette la sua coscienza davanti alla violenza del potere e dell’autorità è un Giusto delle Nazioni. Sabato 6 marzo è la giornata mondiale per ricordare tutti i giusti.I giusti ci saranno sempre, anche in futuro, perciò è importante che gli insegnanti parlino ai giovani di questa giornata.A ricordare i giusti, nel giardino oltre alle steli con i loro nomi, per ognuno di loro è stato piantato un albero. Tra gli italiani, per il padovano Giorgio Perlasca, per il questore di Fiume Giovanni Palatucci, per Gino Bartali e anche per Carlo Angela, padre di Piero e nonno di Alberto. Giusti e non eroi: perché del bene che fecero non parlarono con nessuno, fino a quando non furono le persone che aiutarono a farli conoscere al mondo. – Intervistati FRANCO PERLASCA (Fondazione Giorgio Perlasca) (Servizio di Guido Barbato)


videoid(sW24MVaZbU0)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria