06/03/2021 COLLI EUGANEI – Rischia di rimanere penalizzato da un decreto ministeriale il serprino dei colli euganei. Lo difende la regione e il consorzio dei vini della zona || “Qualsiasi decreto che metta in discussione l’identità e la riconoscibilità di un prodotto che caratterizza la produzione dei nostri territori non potrà che vederci contrari”. L’assessore regionale all’agricoltura Federico Caner difende a spada tratta una delle eccellenze dei nostri colli euganei: il serprino. L’assessore fa riferimento ad un Decreto Ministeriale in fase di approvazione che potrebbe determinare una pericolosa deregolamentazione e generalizzazione della produzione e commercializzazione del Serprino, vino prodotto nei Colli Euganei. Un’ipotesi potrebbe penalizzare pesantemente i numerosi produttori della zona.Il testo del decreto dovrà passare attraverso la valutazione tecnica e politica delle Regioni spiega l’assessore Caner che punterà tutto sulla tutela dell’identità e della qualità delle produzioni agroalimentari venete. – Intervistati MARCO CALAON (Presidente Consorzio Vini dei Colli Euganei) (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(q58mf9_KY9A)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria