09/03/2021 ESTE – Scoperta dalla Guardia di Finanza della compagnia di Este una maxi frode all’Iva. Sette gli indagati. || Una rete di tutto rispetto quella intessuta da un professionista romano e da sei complici che avevano dato vita a una triangolazione di una novantina di società filtro nell’ambito di una frode carosello nel settore della commercializzazione di prodotti elettronici di pregiata qualità destinati alla grande distribuzione specializzata. Le indagini sono state avviate con una serie di verifiche fiscali da parte dei militari della Guardia di Finanza di Este, coordinati dalla procura della Repubblica di Roma, e hanno portato a un sequestro preventivo di beni per 18 milioni di euro: tra gli altri sigilli a 15 immobili, 5 società, 60 conti correnti. Una maxievasione per un imponibile IVA di 235 milioni di euro. A insospettire i militari, che sono riusciti a far luce nella fitta ragnatela creata dagli indagati, l’assenza di sedi operative nei territori interessati sparsi in tutta la penisola e consumi energetici quasi inesistenti. (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(GgM84z0gssA)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria