29/03/2021 VENEZIA – La nuova piattaforma regionale entrerà in funzione da giovedì, vediamo come funziona. Per l’assistenza ai soggetti più fragili sono state coinvolte anche le 1400 farmacie del Veneto. || Il sistema è intuitivo e permetterà dal 1° aprile di prenotare la propria vaccinazione – o quella di un proprio caro – in poco più di un minuto.La pagina sarà accessibile dal sito di ciascuna Ulss, o dal portale regionale delle vaccinazioni. Una volta scelta la propria azienda sanitaria, l’utente digiterà il proprio codice fiscale; questo consentirà al sistema di riconoscere le persone o per classe d’età o per appartenenza a una delle categorie fragili o disabili.Si aprirà quindi la ‘slot’ con le possibili sedi vaccinali raggiungibili sul territorio, si potranno poi scegliere sede, giorno e ora. La conferma arriverà, via cellulare o via mail, con allegata la scheda per l’anamnesi da precompilare e portare alla sede della vaccinazione. Questo per accelerare le procedure sul posto.La piattaforma entrerà in funzione da giovedì 1° aprile, mentre da dopo Pasqua sarà comunque attivato un call center dedicato con numero unico per le persone con difficoltà a prenotare. Più in generale, Azienda Zero parla di un sistema flessibile, adatto a essere utilizzato sia dal singolo che dai familiari, ma anche da Comuni, associazioni di volontariato e Farmacie.Proprio con queste ultime – che sono 1400 in Veneto – è stato raggiunto un accordo. Prenotazioni gratuite per l’utente con i farmacisti che potranno anche assistere nella comilazione della scheda di anamnesi. – Intervistati ROBERTO TONIOLO (Direttore Azienda Zero), MANUELA LANZARIN (Assessore Salute Regione Veneto) (Servizio di Cristian Arboit)


videoid(UH3Jjiu7ieA)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria