30/03/2021 VENEZIA – La terza ondata di Covid in Veneto ha caratteristiche diverse rispetto a quella invernale: si è abbassata l’età media dei ricoverati ed è percentualmente aumentato il numero di chi tra i ricoverati finisce in terapia intensiva. || In Veneto poco più del 30% dei ricoveri per Covid riguarda la fascia d’età che va dai 45 ai 64 anni. La fascia 75-84 anni, che deteneva la maggioranza relativa durante la seconda ondata, quest’inverno, è invece scesa terzo posto, scavalcata anche dai 65/74enni.E’ uno dei dati più significativi esposti da Paolo Fattori, direttore del potenziamento delle strutture di cura ospedaliere, nel corso di una conferenza stampa nella sede regionale della Protezione Civile a Marghera. Il numero di ricoverati della terza ondata di Coronavirus continua a salire, anche se secondo alcune valutazioni potrebbe oramai essere vicino al picco. Anche questo secondo dato registra delle modalità diverse rispetto alla seconda ondata. E’ infatti aumentata la percentuale di ricoverati che devono essere trasferiti in terapia intensiva. – Intervistati PAOLO FATTORI (DIRETTORE POTENZIAMENTO STRUTTURE CURA OSPEDALIERE) (Servizio di Filippo Fois)


videoid(dgyXC1NoHD8)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria