01/04/2021 MARGHERA – Vaccini obbligatori nella sanità. Ecco cosa farà il Veneto applicando le nuove disposizioni governative || Obbligatorietà vaccinale contro il Covid per il personale sanitario, medici, infermieri e os che lavorano a contatto con i pazienti nelle strutture pubbliche e private. E’ quanto prevede la nuova bozza del decreto legge approvato dal consiglio dei ministri. Ecco come il Veneto si prepara alla sua attuazione E’ la dottoressa Francesca Russo del Dipartimento di Prevenzione a spiegare il principio a cui si ispira il decreto stesso.Nel Veneto la non adesione alla vaccinazione anticovid del personale sanitario conta 10 mila persone di cui 1167 medici. Si tratta per essere esatti, non soltanto di personale cosiddetto no vax ma anche di chi per svariati motivi non è riuscito a vaccinarsi e spesso per cause a lui non imputabili. Le liste stilate dalla Regione con gli ordini di appartenenza, vengono così spedite spedite alle Ulss che richiameranno all’obbligatorietà il personale da vaccinare. Termini decorsi i quali se non si adempie all’obbligo scatta il demansionamento o, peggio, la sospensione anche della retribuzione. Provvedimento a tempo, come il decreto, ed esteso fino a tutto il 31 dicembre 2021 con l’estensione dell’emergenza sanitaria – Intervistati FRANCESCA RUSSO (DIPARTIMENTO PREVENZIONE DEL VENETO) (Servizio di Annamaria Parisi)


videoid(XD2EPKNQ6j0)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria