05/04/2021 PADOVA – Piccoli pazienti di pediatria maestri pasticceri grazie all’associazione “La Miglior vita possibile” e i “grandi pasticceri” padovani come Alajmo, Biasetto, Cantarin e Rasi || Questa è solo una delle tante storie vissute all’interno dei reparti più difficili della Pediatria di Padova. La raccontano gli ideatori dell’associazione “La miglior vita possibile” che da otto anni organizza in occasione del Natale e dalle Pasqua organizza laboratori di pasticceria per portare un sorriso e un pomeriggio di spensieratezza ai bambini di oncoematologia e dell’hospice pediatrico. Anche quest’anno cinque maestri pasticceri padovani hanno portato le uova di cioccolato e i kit per le decorazioni, a causa delle restrizioni dovute al covid i laboratori non sono stati in presenza, ma i bimbi si sono divertiti.L’iniziativa è nata partendo dalla volontà di regalare dolcezza ai bimbi dell’hospice pediatrico che non riescono a mangiare dolci e poi si estesa a tutti i reparti vista la gioia dei piccoli e delle famiglie durante i laboratori. Ora la speranza è poter ricominciare con le iniziative in presenza a giugno. – Intervistati STEFANO BELLON (Associazione “La Miglior Vita Possibile”) (Servizio di Francesco Rataj)


videoid(mdBOAW6KWOY)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria