08/04/2021 PIOVE DI SACCO – Con la sua furia provocò 100 mila euro di danni distruggendo un ufficio postale perchè non aveva ricevuto il reddito di cittadinanza che chiedeva senza averne diritto. A distanza di un anno è stato trovato morto il marocchino diventato l’incubo della saccisica. || Nel gennaio del 2020 aveva devastato un ufficio postale a Piove di Sacco perchè voleva il reddito di cittadinanza pur non avendone diritto. Le immagini della sua furia erano state riprese da un cliente terrorizzato e il video aveva fatto in poco tempo il giro del web. Per oltre un anno poi con il suo carattere violento era stato l’incubo della saccisica, ora Abdelouahed Atourabi è stato ritrovato senza vita vicino ad un traliccio dell’alta tensione. Il corpo del 40enne marocchino – in evidente stato di decomposizione e con diverse bruciature – è stato notato da due operai che stavano sfalciando l’erba lungo via Caldevezzo. I famigliari avrebbero già identificato il cadavere ma per avere certezza che si tratti proprio del vandalo delle poste si dovrà eseguire il test del dna. I carabinieri poco lontano dal luogo del ritrovamento del corpo, in un casolare abbandonato hanno trovato i suoi documenti. Il 40enne marocchino a febbraio dello scorso anno aveva picchiato un vigilantes di un supermercato durante un tentativo di furto. Nonostante numerosi provvedimenti di rimpatrio era rimasto in Italia perchè a causa dell’emergenza covid erano scaduti i termini dei provvedimenti di espulsione. (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(V1hN7t0n5x4)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria