20/04/2021 VENEZIA – Ema si è pronunciata sul vaccino Johnson&Johnson dopo la sospensione: nessuna limitazione. Ma l’Italia ha scelto di utlizzarlo solo per gli over 60. Intanto in Veneto entro due settimane dovrebbe essere completato il target degli over 70 || Chiusa la partita degli over 80, il 91,4% ha ricevuto la dose, la campagna vaccinale in Veneto procede su due fronti con gli over 70 nei centri vaccinali o negli ambulatori dei medici di base, categoria che si conta di chiudere entro due settimane e con le persone fragili. Sono 1161 su 3008 al momento i medici di medicina generale impeganti nelle vaccinazioni nei propri ambulatori o nei centri vaccinali, complessivamente 39 mila le somministrazioni fatte dalla categoria. Un gioco di squadra che ha permesso anche oggi al veneto di confermarsi primo in Italia per le vaccinazioni effettuate. Intanto domani o giovedì il presidente Zaia, come aveva annunciato nei giorni scorsi, presenterà il macro cronoprogramma prudenziale delle vaccinazioni dei veneti in base all’anno di nascita. Questa mattina il commissario Figliuolo ha assegnato a ciascuna regione un target giornaliero di somministrazioni in base alle previsioni di forniture di dosi: si parte con 25 mila vaccinazioni giornaliere per arrivare il 29 aprile con 40 mila al giorno. Intanto migliora anche la situazione nei reparti veneti che permette di rivedere la riorganizzazione ambulatoriale ospedaliera per un ritorno alla normalità – Intervistati MANUELA LANZARIN (Assessore alla Sanità Regione Veneto), LUCA ZAIA (Presidente Regione Veneto) (Servizio di Francesca Bozza)


videoid(LQNZPwtxGk8)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria