22/04/2021 PADOVA – un presidio vaccinale dell’esercito, entra a far parte delle rete dei Centri Vaccinali dell’Ulss 6 Euganea. Gestito dai sanitari militari, a regime avrà una capacità di 500 somministrazioni giornaliere. || Già operativo il nuovo centro vaccinale nell’ex Ospedale Militare di Padova, di via San Giovanni di Verdara. Una volta entrato a regime avrà una capacità vaccinale di circa 500 persone al giorno, parte della macchina vaccinale organizzata dall’ulss6 Euganea, volta a dare un’ulteriore risposta soprattutto ai residenti del centro storico. Già inserito nel sistema di prenotazioni dell’Ulss6 Euganea – sarà un’ulteriore possibilità di scelta da parte dei cittadini – ha detto il Direttore Generale dell’Ulss6 Paolo Fortuna. Polo Vaccinale gestito dagli stessi sanitari militari su 5 linee vaccinali e una drive in che sarà messa a disposizione per le persone con difficoltà di deambulazione. Per le vaccinazioni e le fasi di accoglienza e osservazione post inoculazione, sono stati allestiti i porticati del Chiostro Grande: all’aperto ma protetti da eventuale maltempo. Qui campeggiano i gazebo necessari ai vari step vaccinali, oltre alle postazioni di sosta e di eventuale emergenza. Per chi dovesse raggiungere il Punto Vaccinale in auto è a disposizione anche un’area parcheggio nel cortile dei Missionari Comboniani. Nato con il via libera del generale Figliuolo e del Ministro della difesa Guerini, il punto vaccinale è stato inaugurato alla presenza del Colonnello Sergio Garofali, direttore del dipartimento militare di medicina legale di Padova, dall’assessore regionale Manuela Lanzarin dal sindaco di Padova Sergio Giordani – Intervistati PAOLO FORTUNA (Direttore generale Ulss6 Euganea), DOMENICO TROVATO (Maggiore Medico – Dip. Medicina Legale Pd) (Servizio di Luisa Bertini)


videoid(fVoH7-DPUP0)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria