28/04/2021 VO – Nella settimana delle riaperture è già boom di prenotazioni per il fine settimana negli agriturismi. Tutto esaurito in molti locali per sabato 1° maggio a pranzo ma molte aziende hanno scelto di chiudere la sera. || «Stiamo ricevendo parecchie prenotazioni, c’è voglia di uscire e di stare in compagnia a pranzo». Voglia di normalità racconta Emanuele Calaon, presidente di Terranostra Padova con l’agriturismo, dove l’aria aperta è nel dna del servizio, che conquista il cuore dell’ospite alla ricerca di un locale dove tornare a pranzo rigorosamente fuori. Bene nelle aziende dei Colli Euganei e anche nel resto della provincia. L’unica incognita restano le condizioni meteo. Se sabato e domenica a pranzo è ormai difficile trovare un posto con i locali che, dpcm alla mano, di fatto hanno dimezzato i coperti, non è così per la cena: le temperature ancora basse hanno spinto molti agriturismi a scegliere di tenere chiuso. Aziende che si stanno ripensando e che nel fine settimana, per la prima volta, proporranno prati e vigneti per picnic all’aperto con dotazione di coperte e agribag. Una boccata d’ossigeno per il comparto che torna a sperare: «Le nostre sono aziende familiari – conclude Emanuele Calaon – i cinque mesi di chiusura sono stati tantissimi e si sono aggiunti ai mancati introiti del 2020 lasciando tante famiglie e tante aziende in difficoltà. Siamo davvero pronti a ripartire». – Intervistati EMANUELE CALAON (Presidente Terranostra Padova) (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(RkmmjTq7BFQ)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria