05/05/2021 SANT’URBANO – I cinghiali scendono in pianura e provocano ingenti danni nei campi di mais della bassa padovana || Sant’Urbano, località Lavacci, nei campi delle aziende agricole si vedono i segni delle scorribande dei cinghiali scesi dall’oasi faunistica a pochi metri di distanza. Intere coltivazioni di mais distrutte. Queste sono le foto scattate da Giovanni Guerra imprenditore agricolo che ha subito pesanti danni. Per l’azienda del signor Guerra e del figlio Leo questo è il terzo anno consecutivo che si trovano a d affronatare le conseguenze delle incursioni dei cinghiali e questa volta si sono attrezzati con recinti elettrificati che però da soli non bastano a contenere la furia degli ungulati. Spese importanti quelle sostenute dalle imprese locali che attraverso Coldiretti tornano a chiedere provvedimenti per il contenimento della popolazione dei cinghiali. – Intervistati MASSIMO BRESSAN (Presidente Coldiretti Padova) (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(FcYXtewlHFE)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria