20/05/2021 PADOVA – Don Dante Carraro direttore del Cuamm Medici con L’Africa racconta in un libro quello che possiamo imparare dall’Africa in termini di salute. “la salute come bene comune” una storia che mai come in questo periodo di pandemia è attuale || Al centro del racconto la cura delle persone, l’impiego delle risorse, la gestione dell’emergenza. Temi di grande attualità affrontati da chi come li ha definiti Papa Francesco nel 2016 operano ogni giorno come “ospedale da campo” stiamo parlando dei medici del Cuamm. Don Dante Carraro attuale direttore dell’ong nata a Padova ormai 71 anni fa ha appena pubblicato un libro “Quello che possiamo imparare dall’Africa. La salute come bene comune” un racconto della sua esperienza di medico in prima linea nei paesi più poveri del mondo dove il diritto alla sanità spesso è dimenticato. Il racconto di Don Dante parte dagli ultimi per comprendere che ci si salva insieme. Un concetto che oggi, mentre è in corso la più grande una campagna vaccinale dell’ultimo secolo, è ancora lontano e vede disparità tra stati ricchi e stati poveri. In tutto questo però la cosa comune è il ruolo della chiesa vicina ai medici con il suo sostegno. – Intervistati Don DANTE CARRARO (Direttore Medici con l’Africa Cuamm), Mons. CLAUDIO CIPOLLA (Vescovo di Padova) (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(_FquSZxl36g)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria