25/05/2021 PADOVA – Fino al 7 giugno seconde dosi per i dipendenti dell’Università di Padova. Alla campagna di vaccinazione hanno risposto 6500 persone. || Riaperto ai dipendenti dell’università di Padova il polo della Croce Rossa dove il 4 marzo scorso era iniziata la campagna di vaccinazione anticovid. Il 4 marzo prima dose di Astrazeneca per Rosario Rizzuto, magnifico rettore in cattedra nel secondo semestre, Astrazeneca per la maggior parte delle 6500 persone, tra docenti, ricercatori, tecnici e amministrativi, che hanno aderito alla campagna. Fino al 28 maggio e dal 7 all’11 giugno, si effettueranno le seconde dosi per coloro che non sono mai risultati positivi al Covid19. Seconda dose anche per chi è risultato positivo al virus con tampone antecedente i 180 giorni dalla data di somministrazione della prima dose. Nessun richiamo per chi nei 180 giorni precedenti la prima dose aveva avuto un tampone molecolare positivo. Prima dose di vaccino, che sarà deciso dal medico vaccinatore, per chi non aveva potuto aderire nella prima parte della campagna. «Completiamo l’opera iniziata a marzo scorso», il commento del rettore Rizzuto che ringrazia quanti tra dipendenti studenti e collaboratori dell’università si sono messi a disposizione in modo volontario. (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(eDBZOJG5WLM)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria