27/05/2021 PADOVA – Violazioni regolari del coprifuoco e sporcizia sulla gradinata del Portello. La città che torna alla normalità dopo la pandemia si trova di nuovo a fare i conti con la movida selvaggia. Nel prossimo fine settimana nuova prova del piano messo a punto per Piazza Duomo. || Bicchieri di plastica di spritz qualcuno non del tutto bevuto, un letto di bottiglie di vetro e lattine abbandonate. Si presentava così la gradinata del Portello nelle prime ore della mattinata come documenta il video inviato alla redazione da un nostro telespettatore. Tornano i mercoledì della movida nella zona universitaria di Padova, dove i residenti sono costretti di nuovo a fare i conti con queste dosi di inciviltà a piene mani accompagnate da una regolare violazione del coprifuoco. Non solo il mercoledì. Sere e nottate problematica restano anche il venerdì, il sabato e persino il lunedì. Sui social un primo intervento dell’assessore al verde del comune Chiara Gallani che promette maggiori controlli e invita a prendersi cura della città usando, in maniera banale, i cassonetti dei rifiuti e i nuovi contenitori del vetro installati a fine marzo. Non l’unica area della città pronta a risvegliarsi dopo il sonno della pandemia e alle nuove regole della zona bianca. Per questo il comune annuncia un incontro con il prefetto appena insediato. E continua l’esperimento di rivitalizzazione di Piazza Duomo dove sabato aprirà la vetrina dell’arte di Momart e domenica pomeriggio ci saranno i gazebo della polizia locale che organizzerà attività ludiche per i bambini. – Intervistati DIEGO BONAVINA (Assessore alla Sicurezza Comune di Padova) (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(wgHhwQIzU8I)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria