04/06/2021 LEGNARO – Scoperto in Veneto un caso di variante argentina, Gli esperti dell’istituto zooprofilattico “non è aggressiva” || B.1.499 è una nuova variante diffusa soprattutto in Argentina e analizzata per la prima volta in Italia dall’Istituto Zooprofilattico delle Venezie che ha sede a Legnaro. Dopo inglese, sudafricana, brasiliane, indiana, nigeriana il Veneto ha trovato un campione di quella che potrebbe già essere rinominata variante argentina del covid. La scoperta è stata trovata in un campione fornit0 dall’Ulss 3 Serenissima competente su parte del territorio veneziano. Al momento gli esperti non la ritengono particolarmente aggressiva, ma l’allerta resta alta. Nel report di sorveglianza del mese di maggio dell’Istituto Zooprofilattico è stato rilevato che in Veneto il 94% di infezioni è provocato dalla variante inglese, mentre le varianti indiana e brasiliana sono state identificate con una frequenza inferiore al 2% e le varianti nigeriana e sudafricana non sono state individuate nel corso di questa sorveglianza. (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(mXqurfVjjLg)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria