15/06/2021 PADOVA – Angherie fisiche e psicologiche a figlia e marito, la squadra mobile di Padova allontana da casa una madre violenta || Minacce fisiche armata di martello o coltello, ma anche psicologiche, non esitava a colpire la figlia minorenne con la cinghia. Anni di violenza e vessazione taciuti ed emersi casualmente durante il lockdown del 2020. Finalmente dopo una lunga indagine una donna di 52 anni è stata allontanata dalla casa di famiglia colpevole di maltrattare la figlia e il marito. La vicenda ha inizio nell’aprile dello scorso anno quando la volante interviene per la segnalazione di una lite famigliare. Una donna aveva minacciato il convivente, ma dal colloquio con la figlia minore inizialmente difficile, ma via via più tristemente dettagliato si scorpre una storia di angherie fisiche, psicologiche e anche economiche. La donna di origine straniera minacciava di uccidere marito e figlia durante il sonno e aveva dilapidato tutti i risparmi, in più occasioni colpiva la piccola con cinghiate. Ora la ragazzina è stata affidata ai servizi sociali. Il padre resta nella casa di famiglia, mentre la madre oltre all’allontanamento ha il divieto di avvicinarsi ai congiunti. (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(uDD0Rg9RGSw)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria