17/06/2021 PADOVA – Presentato a Padova un progetto dedicato alle famiglie che non riescono a trovare una casa || L’obiettivo è quello di facilitare l’accesso ad un alloggio alle famiglie che hanno difficoltà a trovarlo sul libero mercato immobiliare ma che allo stesso tempo hanno un reddito che le esclude dalle graduatorie ERP. Questo l’intento del progetto “Next to me Reti di vicinanza” che mette in contatto chi ha bisogno di una casa con i potenziali locatari. Next to me riunisce non solo Padova ma anche i comuni della prima periferia: Rubano, Cadoneghe, Abano e Montegrotto ed è stato finanziato con 450 mila euro messi a disposizione dal Fondo asilo migrazione e integrazione del Ministero dell’Interno e dall’Unione Europea. Dopo la pandemia questo progetto è ancor più necessario vista la sempre più vasta fascia di popolazione che fatica ad accedere al mercato privato degli alloggi e nello stesso tempo non ha i requisiti per l’assegnazione delle case del patrimonio pubblico. Una fascia di popolazione destinata ad allargarsi con la crisi economica e sociale che stiamo vivendo. – Intervistati MARTA NALIN (Assessore al Sociale Comune di Padova), TIZIANO PERACCHI (Coordinatore Porgetto Next to me) (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(A_2oSRGS8Oc)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria