28/06/2021 PADOVA – In città si respira aria di vacanza, ma in realtà l’università di Padova è al lavoro per la ripartenza, si spera in presenza, delle lezioni dopo la pausa estiva. La rettrice eletta Daniela Mapelli ci spiega che allo studio ci sono tre diversi piani. || Alcuni corsi sono ripartiti, gli studenti universitari si sono rivisti a Padova. La vera scommessa per il Bo è la ripresa delle lezioni dopo la pausa estiva con l’arrivo in città delle nuove matricole. L’ateneo su questo fronte è già al lavoro. In prima linea la rettrice eletta Daniela Mapelli che arriva dall’esperienza di prorettrice alla didattica che spiega come l’orario del prossimo semestre sia praticamente quasi completo e che il Bo stia studiando tre piani: un rientro in presenza al 100%, un piano che prevede una didattica duale ovvero con parte degli studenti in presenza e parte a casa, un piano di didattica al 100% online che nessuno spera sia utilizzato. E gli studenti in presenza li vuole fortemente il rettore Rizzuto che già nello scorso semestre ha tenuto le sue lezioni in aula e apre un orizzonte più ampio sulle strutture necessarie al Bo. – Intervistati DANIELA MAPELLI (Rettrice eletta Università di Padova), ROSARIO RIZZUTO (Rettore Università di Padova) (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(Bbo7VeB75SU)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria