29/06/2021 PADOVA – Salute mentale nei mesi della ripresa dopo il lockdown. E’ boom di richieste di aiuto, l’esperta ci spiega: «Mai visti certi numeri, ma i segni del disagio restano di difficile lettura». || Una sofferenza quasi collettiva manifestata dai cittadini con numeri che Marisa Galbussera, psicoanalista e consigliera dell’ordine degli psicologi del Veneto, non esita a definire inediti. I mesi di chiusura hanno lasciato un segno evidente che adesso, nel momento di ripartenza, molte persone faticano a gestire, soprattutto i giovani e i giovanissimi. Un disagio difficile da leggere. Difficile cogliere I segni che di solito sono il ritiro, sintomi depressivi, segnali di violenza e aggressività. In termini psicoanalitici, in alcune persone si sviluppa il “passaggio all’atto”, la difficoltà a interporre tra il pensiero di commettere una violenza un pensiero che la fermi proteggendo loro stessi e gli altri. – Intervistati MARISA GALBUSSERA (Psicoanalista ) (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(1bnPfczIJbE)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria