20/07/2021 CONEGLIANO – La “pantera” dell’Imoco Paola Egonu, padovana di Cittadella, opposto della società di Conegliano campione d’Europa, portabandiera del Comitato olimpico alla cerimonia inaugurale delle Olimpiadi di Tokio. Per lei, l’Imoco e la pallavolo italiana, una nuova straordinaria soddisfazione. || «E’ una grande gioia, una grandissima soddisfazione per la società e tutto il movimento: Paola se lo merita». Commenta così, Piero Garbellotto, presidente, insieme a Pietro Maschio, dell’Imoco Volley, la scelta della pallavolista Paola Egonu come portabandiera del Cio, il Comitato olimpico internazionale, alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokio. “E’ una grossa responsabilità: attraverso me esprimerò e sfilerò per ogni atleta di questo pianeta”, ha commentato a caldo l’opposto dell’Imoco, con cui si sono complimentati in moltissimi, in tutta Italia. Vedendoci una scelta non solo di valore sportivo, ma anche simbolico. Per il presidente del Veneto Luca Zaia, “non c’è figura migliore di Paola Egonu, donna coraggiosa dentro e fuori il campo, dice, esempio di perfetta integrazione, probabilmente, anche la migliore pallavolista che abbia mai calcato un parquet”. Ora, non rimane che sperare che le azzurre a Tokio entusiasmino l’Italia con i loro risultati. – Intervistati PIERO GARBELLOTTO (Presidente Imoco Volley) (Servizio di Lina Paronetto)


videoid(GhjVf-rbbq4)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria