26/07/2021 PADOVA – Dopo la storica giornata di sabato, quando il ciclo di affreschi del Trecento di Padova “urbs picta” è stato riconosciuto patrimonio dell’umanità dall’Unesco, inizia il lavoro della città per sfruttare questa nuova opportunità. || La tensione che si scioglie in un applauso, il lavoro di decenni finalmente riconosciuto. Il ciclo di affreschi trecenteschi che Padova custodisce gelosamente in otto siti in città, il più noto la Cappella degli Scrovegni, viene rinosciuto dall’Unesco patrimonio dell’umanità. Un lavoro di sinergia che ha da subito iniziato a guardare avanti. Secondo le stime di Confesercenti infatti, il riconoscimento Unesco potrebbe portare in città trecentomila turisti pronti a spendere tra i novanta e i cento milioni di euro. Una sfida enorme per Padova con il comune già pronto a investire due milioni di euro in promozione per la città. – Intervistati SERGIO GIORDANI (Sindaco di Padova) (Servizio di Francesco Rataj)


videoid(byDOXhgGXnE)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria