27/07/2021 PADOVA – Crescono i contagi in provincia di Padova, crescono anche i ricoveri sia in area medica che in terapia intensiva. Le previsioni parlano di un aumento anche in questa settimana. Dal direttore generale dell’azienda ospedaliera di Padova un appello alla vaccinazione e una rassicurazione: «Per ora la situazione non ci preoccupa». || GIUSEPPE DAL BEN – Direttore Generale Azienda Ospedaliera di Padova4.43 Stiamo – 5.05 casiUn aumento costante. Tremila casi in più rispetto a una settimana fa, un aumento di cinquemila previsto tra sette giorni. E’ esplosa la variante Delta in provincia di Padova riportando la situazione dei contagi a metà ottobre 2020 con la nota positiva di un pressione in ospedale aumentata che non preoccupa la direzione generale dell’azienda ospedaliera di Padova. A parlare sono i numeri. A ottobre 2020 erano 11 le persone ricoverate in terapia intensiva, adesso sono 5; in area medica c’erano 36 persone, in queste ore sono 10. Tutti non vaccinati i ricoverati in terapia intensiva, con un’età media di 50 anni e il paziente più giovane di 37. Sei non vaccinati anche per le persone ricoverate in area medica e quindi in condizioni non critiche, con il paziente più giovane di 34 anni. Si abbassa l’età dei contagiati, si confermano i dati della scienza: i vaccinati corrono meno rischi. Vaccini e tamponi. Il test antigenico è gratuito nei punti tampone di tutta la regione. – Intervistati GIUSEPPE DAL BEN (Direttore Generale Azienda Ospedaliera di Padova) (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(RMuKJ9mH7QI)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria