28/07/2021 PADOVA – Green pass? Per un barista su 4:«è impossibile verificare». Il sondaggio dell’Appe Padova boccia il certificato verde. L’associazione rinnova l’appello al governo: «andrebbe sostituito da un’autocertificazione» || La bocciatura al green pass da parte della categoria di baristi e ristoratori, ma anche di pizzerie, pasticcerie e locali serali, è netta. Anche alla luce dei risultati di un sondaggio sottoposto a 113 associati Appe Padova in cui il 44% dichiara che effettuerà le verifiche, ma questo comporterà problemi organizzativi, mentre un quarto degli intervistati dichiara che non le effettuerà proprio, per l’impossibilità di farlo determinata dalle tempistiche. Non solo, le previsioni sull’impatto che il controllo del certificato verde, avrà sulla fuga dei clienti, fa presupporre al 62% degli intervistati che perderà clientela, e al 42% che dovrà sobbarcarsi di maggiori costi per mettere in pratica l’attività di verifica. Pertanto si rinnova l’appello della categoria al Governo, in vista del 6 agosto, a rivedere il decreto togliendo l’incombenza del controllore addossata agli esercenti – e sostituendola, la proposta dell’Appe – da un’autocertificazione del cliente, al fine di responsabilizzare il singolo – Intervistati FILIPPO SEGATO (Segretario Provinciale Appe Padova) (Servizio di Luisa Bertini)


videoid(CawaMjfap-o)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria