09/08/2021 PADOVA – Dati incoraggianti per il turismo padovano. Crescono gli arrivi di turisti non solo stranieri ma anche italiani, boom di presenze a Ferragosto || E’ stato tra i settori più penalizzati nei mesi di lockdown, ora il turismo sembra essere ripartito alla grande con numeri che ricordano quelli pre pandemia. Nel prossimo fine settimana le camere di hotel occupate a Padova saranno oltre l’80% numeri che lievitano al 90% se ci spostiamo nelle vicine strutture termali di Abano e Montegrotto. Il fatturato atteso per il prossimo weekend è pari 3,5 milioni di euro. Un mese di agosto ottimo, ma anche a luglio i dati sono stati in crescita con il 70% delle camere occupate in modo quasi costante. I numeri sono quelli rilevati dall’ Osservatorio Economico della Confesercenti del Veneto Centrale che ha analizzato i dati resi disponibili dalle principali agenzie di viaggio online, da cui risulta che ad una settimana da Ferragosto sono già occupate, nella provincia di Padova, circa il 70% delle camere a queste si devono aggiungere quelle last minute per il prossimo weekend. “La vera differenza rispetto al 2020 che per numeri è stata un’annata molto diversa sta nella tipologia di permanenza del turista che si è accorcita – spiegano da Asshotel Confesercenti – Prima le famiglie si fermavano da 2 a 3 notti, mentre ora Padova è diventata un crocevia”. I turisti stranieri per lo più sono svizzeri, austriaci, belgi, francesi, olandesi, bulgari. Pochissimi i tedeschi, in controtendenza con la tradizione, ma sono tornati soprattutto i turisti italiani che scelgono il turismo di prossimità. I dati sono buoni e le associazioni di categoria sperano che con la recente nomina di Padova Urbs picta patrimonio Unesco possano ancor di più migliorare. (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(9ipgJ6-2r3s)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria