19/08/2021 PADOVA – Sono nove le persone ricoverate per Covid negli ospedali dell’Ulss 6 ma la campagna vaccinale, complice le vacanze, sta rallentando. Un appello dal direttore generale Fortuna è rivolto soprattutto ai giovanissimi e giovani in vista di settembre. Intanto proprio tra gruppi di giovani si sono accesi tre nuovi cluster. || 3308 vaccinazioni nella giornata del 18 agosto, ben al di sotto delle possibilità. Accesso libero regolamentato con indicazioni chiare sul sito dell’Ulss 6 per i giovani tra i 12 e i 25 anni e gli over 60. E’ un nuovo appello alla vaccinazione, soprattutto per i più giovani, quello che arriva dai vertici dell’Ulss Euganea che fotografano così la situazione attuale. Sono più di 40.000 i posti liberi nei vari hub fino ai primi giorni di settembre, l’invito è quello di approfittarne. Intanto ad avere ricevuto una prima dose di vaccino sono sette padovani su dieci, 10.000 i giovani tra i 12 e i 19 anni, 8.500 quelli tra i 20 e i 29 anni. Vaccinazioni con richiami tornati a 21 giorni per Pfizer, 28 per Moderna. Sul fronte contagi, sono nove le persone ricoverate tra Cittadella e Schiavonia. Le quattro in terapia intensiva non erano vaccinate. Continuano gli accertamenti sugli operatori sanitari no vax, 158 i procedimenti aperti, si aprono nuovi cluster. Tre quelli che si stanno controllando in queste ore: coinvolgono venticinque giovani e giovanissimi rientrati da campo scuola e campi scuot. – Intervistati PAOLO FORTUNA (Direttore Generale Ulss 6 Euganea) (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(vt_unJQsJk0)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria