02/09/2021 PADOVA – Complice un decreto quasi dell’ultim’ora, complice la difficoltà di raggiungere tutte le famiglie, alla riapertura di nidi e materne il 1° settembre, alcuni genitori senza green pass si sono trovati spiazzati nel momento di entrare a scuola per l’inserimento dei figli. || Gli inserimenti sono scaglionati e quindi il disguido “green pass” non ha riguardato tutte e venti le scuole dell’infanzia comunali e statali. Il 1° settembre però tutto non è filato liscio, complice un decreto arrivato sul filo del rasoio e una comunicazione che non è riuscita a raggiungere tutti. Nessun problema per i genitori dei nidi, qualche problema si è verificato invece alle scuole dell’infanzia dove un genitore su cinque, tra quelli che avrebbero dovuto fare l’inserimento del figlio, era sprovvisto della certificazione verde. Nessun problema per il personale docente e non docente delle scuole padovane frequentate da 1730 bambini tra gli 0 e i 6 anni. L’auspicio è che a breve sia operativa anche per le scuole dell’infanzia la piattaforma che il governo sta mettendo a punto e non sia quindi necessario il controllo quotidiano del certificato verde al momento dell’ingresso a scuola del personale. – Intervistati CRISTINA PIVA (Assessore alle Politiche Scolastiche Comune di Padova) (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(Jm3WOM1w5r0)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria