04/09/2021 VIGONZA – E’ boom di richiesta di tamponi nelle farmacie. Non ancora affidabili, in vista del Green Pass i test rapidi di tipo salivare spiegano i farmacisti. A Padova in arrivo 123 sospensioni tra gli iscritti all’ordine. || Sono la nuova frontiera dei test anticovid considerati meno invasivi. Parliamo dei tamponi salivari più facili da sopportare rispetto ai tradizionali orofaringei. Test approvati ma non ancora sicuri se di tipo “rapido” per la certificazione del green pass spiegano i farmacisti. Sul tema, i farmacisti sono in attesa di chiarimenti dal governo e dalla regione. Nel frattempo l’invito a tutti, professionisti compresi, è quello di non utilizzare il test rapido salivare per ottenere un green pass. Del resto in questi giorni è stato boom di richieste per i tamponi con molte farmacie sotto pressione. Nel frattempo a Padova sono in arrivo 123 sospensioni per farmacisti privi di vaccinazione: il 10% del numero totale. – Intervistati MAURIZIO GIACOMAZZI (Segretario Nazionale FarmacieUnite) (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(YwSQXhCWkw0)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria