13/10/2021 PADOVA – Hanno patteggiato in tribunale a Padova i due manager di Grafica Veneta coinvolti nell’inchiesta sul caporalato. || Sei mesi di pena commutati in 45.000 euro di multa. Si è conclusa così in tribunale a Padova la vicenda giudiziaria di Giorgio Bertan e Giampaolo Pinton, rispettivamente amministratore delegato e responsabile della sicurezza di Grafica Veneta spa, coinvolti nell’indagine della procura della repubblica di Padova che lo scorso luglio aveva portato all’arresto di undici persone responsabili a vario titolo di caporalato nei confronti di undici lavoratori pakistani dipendenti della Bm Services, azienda trentina. Sfruttamento del lavoro, questo il reato per cui il tribunale ha accolto la richiesta di patteggiamento presentata dai difensori dei due manager che risarciranno le vittime con 220 mila euro. Prosegue intanto l’indagine nei confronti dei titolari pakistani dell’azienda trentina accusati di sfruttare e picchiare i loro connazionali costretti a dodici ore di lavoro al giorno. Davanti al tribunale si sono organizzati in presidio i sindacati. (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(8tjHyCF08Zs)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria