15/10/2021 PADOVA – Non è una novità il Green pass nel settore della ristorazione. Il debutto dell’obbligo per i lavoratori sta creando dei disagi. Alcuni locali ritornano al giorno di chiusura, qualche datore di lavoro ha chiesto all’associazione il modo per rivalersi sui dipendenti sprovvisti di certificazione verde. || Si studia anche questo, la richiesta di un risarcimento danni a dipendenti assenti per mancanza di certificazione, nel variegato mondo dei pubblici esercizi dove già dal 6 agosto si chiede il Green pass per la consumazione al tavolo, certificazione non obbligatoria fino a oggi per i dipendenti. Debutto nella generale confusione, spiega Filippo Segato e infatti baristi e gestori dei locali continuano a chiedere informazioni via telefono, mail o chat. Circa l’8% dei dipendenti è sprovvisto di certificazione verde in provincia di Padova, un problema grave se tocca figure chiave in aziende di piccole o piccolissime dimensioni come queste. Caso particolare gli esercenti vaccinati con il siero cinese o russo, non riconosciuto, non in possesso di Green pass. – Intervistati FILIPPO SEGATO (Segretario Appe Padova) (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(P6m-JVqeaY8)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria