10/11/2021 VENEZIA – I contagi sono in rialzo. Il presidente Zaia ammonisce chi manifesta chiedendo di indossare la mascherina . Avverte che “se i numeri oggi non sono da lockdown, il rischio di nuove restrizini esiste”. || Quando dice, cerchiamo di non vanificare gli sforzi fatti fino ad adesso il Presidente della Regione intende andare dritto al punto parlando a chi ha riempito le piazze in queste ultime settimane. Mettete la mascherina, lo ripete all’infinito perchè il rischio di tornare indietro è concreto. I numeri non sono ancora preoccupanti ma la velocità con cui i valori stanno cambiando, sì. Oggi i nuovi positivi sono 931, il doppio di quelli registrati ieri. Il Veneto non farà nessuna fuga in avanti , ora c’è la circolare del Viminale di ieri che vieta cortei e impone l’obbligo di mascherina . Dalle prefetture , però, fanno sapere che ancora nulla è arrivato, ma potrebbe essere questione di ore. Poi c’è l’annuncio del Ministro Speranza di oggi: dal 1 Dicembre terza dose anche per la fascia 40-60 anni. Intanto arrivano i primi esiti del monitoraggio sulle scuole, con 12 positivi asintomatici scoperti grazie ai test delle scuole sentinella. Il virus continua a diffondersi nelle scuole. – Intervistati LUCA ZAIA (PRESIDENTE REGIONE VENETO), FRANCESCA RUSSO (DIRETTORE DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE VENETO) (Servizio di Anna De Roberto)


videoid(5mp0LlrVtw8)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria