11/11/2021 PADOVA – Dopo la straordinaria mostra su Van Gogh che purtroppo ha subito le chiusure della pandemia, l’esperto d’arte trevigiano Marco Goldin torna a Padova nel 2022 con una mostra didacata alla pittura romantica || Storie di lune e poi di sguardi e montagne. Una mostra che è un racconto, il primo di una serie dedicata alla pittura tra ottocento e novecento. Il curatore d’arte trevigiano Marco Goldin, dopo la grande mostra su Vab Gogh purtroppo fortemente penalizzata dal covid, torna a Padova e al centro culturale San Gaetano con una grande esposizione “Dai Romantici a Segantini” primo capitolo di un più ampio progetto espositivo chiamato “Geografie dell’Europa, la trama della pittura tra ottocento e novecento”.La mostra verrà inaugurata il 29 gennaio del 2022 e resterà visibile fino al 5 giugno. Al San Gaetano arriveranno capolavori provenienti dalla fondazione eletica Oskar Reinhart.Goldin rinnova il sodalizio con l’amministrazione Giordani che mette a disposizione il San Gaetano e Padova recentemente conosciuta Patrimonio Unesco per il ciclo di affreschi trecenteschi dell’Urbs Picta. La mostra coinvolgera i visitatori non solo con i quadri ma anche con le visioni di splendidi paesaggi. – Intervistati MARCO GOLDIN (Curatore d’Arte) (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(9p9LBn5qByo)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria