17/11/2021 PADOVA – Nella giornata della prematurità, la storia di Diletta e di quella dei tanti bambini curati e fatti diventare grandi dall’equipe della terapia neonatale di Padova || Diletta è stata una bambina piuma. Quando è nata dopo appena 25 settimane di gestazione – ci racconta papà Massimo – pesava 760 grammi, la sua gemella Camilla aveva avuto delle complicazioni ed morta dopo il cesareo, ma lei ha resistito e grazie alle cure della terapia intensiva neonatale di Padova è cresciuta e ora a 6 anni è una delle tantissime storie a lieto fine da raccontare in questa giornata che ricorda la prematurità. Bimbi prematuri nati prima delle 37esima settimana, negli ultimi 20 anni sono 6000 quelli sopravissuti e curati nella neonatologia di Padova Hub Veneto e per il Nordest all’avanguardia con il suo team operativo 24 su 24 per il trasporto di neonati prematuri tra gli ospedali anche in ecmo. 30 anni fa le aspettative di vita per i bimbi piuma erano del 40% ora la medicina ha fatto passi da gigante come testimonia la storia di Diletta. – Intervistati MASSIMO (Papà di Diletta), Prof. EUGENIO BARALDI (Direttore Terapia Intensiva Neonatale di Padova) (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(4lnSTE8S30Y)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria