19/11/2021 PADOVA – Perdita di gusto e olfatto: uno dei primi sintomi del covid e dopo mesi di studi si è capito che può durare anche un anno dopo la guarigione || La perdita del gusto e dell’olfatto è uno dei primi campanelli d’allarme quando si sospetta di essere stati contagiati dal covid ne è stato colpito oltre il 60% delle persone che si sono ammalate. Dopo un anno di studi l’equipe del dipartimento di Otorinolaringoiatria di Padova ha scoperto che è una conseguenza del covid che fa fatica a passare. Nel 7% addirittura dopo un anno permane l’anosmia ovvero la mancanza completa di gusto e olfatto. Questi sono dati che si riferiscono alla popolazione del Nordest d’Italia studiata grazie a test oggettivi. Il covid infatti può lesionare i recettori nasali e orali o addirittura alterare il sistema nervoso centrale – da qui la pedita di gusto e olfatto per cui ancora manca una terapia di cura.Otorinolaringoiatria a Padova è uno dei reparti che non hai smesso l’attività chirurgica nei mesi della pandemia. Purtroppo in Veneto i tumori “testa-collo” sono tra i più diffusi e colpiscono i più giovani, spesso sono legati al Hpv il papilloma virus. Per questo il 23 novembre è dedicata una giornata di prevenzione con visite prenotabili alla segreteria del dipartimento di Otorinolaringoiatria dell’azienda ospedaliera di Padova. – Intervistati Prof. PIETRO NICOLAI (Direttore Otorinolaringoiatria Azienda Ospedaliera di Padova) (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(JVYX62sCwlw)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria